Home | Territorio | Itinerari | Ferrara

Ferrara

Storia e curiosità sulla regina del rinascimento e della Pianura Padana

Ferrara si presenta ai visitatori come una realtà vivace perfettamente amalgamata con l'atmosfera viva e intatta del suo passato. Il periodo di massimo splendore è sicuramente quello del suo glorioso Rinascimento, l’epoca dello splendore della corte Estense, che ha lasciato ovunque segni indelebili di immenso valore storico, artistico ed architettonico.

Il centro storico della città, vede un susseguirsi costante di incontri, animazioni e spettacoli, mentre sullo sfondo si stagliano, nella loro imponente bellezza il Castello Estense, antica fortezza trecentesca poi residenza dei Duchi d'Este nel Cinquecento, e la splendida Cattedrale.

Il Castello Estense spesso ospita mostre di vario genere, mentre la Cattedrale di San Giorgio si presenta maestosa come un'armoniosa fusione degli stili gotico e romanico.

Dal Castello si diramano poi le ampie strade dell'Addizione Erculea, quell'ampliamento eseguito per volontà del duca Ercole I che fece di Ferrara "la prima città moderna d'Europa" durante il Rinascimento.  

Ferrara è stata inoltre riconosciuta Patrimonio mondiale dell'Umanità dall'UNESCO, in un primo momento come città rinascimentale e successivamente per l'importanza naturalistica del Delta del Po e per le sue delizie Estensi.

Tra i monumenti più importanti, oltre al Castello Estense e alla Cattedrale, ricordiamo Palazzo Massari che ospita l’esposizione permanente del Boldini, Palazzo Schifanoia, ricco di sale finemente affrescate tra le quali spicca il Salone dei Mesi, Palazzo dei Diamanti al cui interno troviamo la Pinacoteca, che ospita costantemente importanti rassegne artistiche, Piazza Ariostea che annualmente accoglie il Palio più antico del mondo e le Mura, l'antica cinta fortificata che proteggeva la città e che possiamo oggi ammirare intatta nel suo antico splendore.

Appunti e Curiosità su Ferrara

Ferrara è un'importantissima città di lettere e di cultura, che durante la colta corte estense nel Rinascimento, e anche in seguito, ha espresso sublimi momenti artistici. A Ferrara Ariosto scrive l'Orlando Furioso e Tasso la Gerusalemme Liberata. Giorgio Bassani, l'autore de I Giardini dei Finzi Contini, è uno dei più importanti scrittori italiani del Novecento. La Scuola Ferrarese del Quattrocento (Cosmè Tura, Francesco del Cossa, Ercole De' Roberti, il Garofalo, Lorenzo Costa) è in pittura una delle più rinomate ed autorevoli e, sulla scia dei passati fasti, si sono posti i ferraresi d'ottocento: Previati, De Pisis e Boldini.

Ferrara del resto è anche città di cinema. Qui sono nati Folco Quilici e Michelangelo Antonioni, figura cult del Neorealismo, che ha riscosso una notevole fama mondiale con Blow Up, Professione Reporter e Zabriskie Point (con musiche dei Pink Floyd).

Con l'Addizione Erculea, ed altri saggi interventi, a Ferrara si sperimentò la costruzione della città ideale, tanto in voga nel rinascimento. La città si impreziosisce di palazzi di straordinaria bellezza, come il capolavoro di Biagio Rossetti, il Palazzo dei Diamanti. Nei giochi di prospettiva teatrale pensati dal geniale architetto, il palazzo fu costruito per essere visto e inquadrato da ogni angolazione.

Di rara bellezza ed importanza, il ghetto ebraico è ricco di storie raccontate splendidamente da Giorgio Bassani. La comunità ebraica di Ferrara era ed è una delle più importanti in Italia, accresciutasi soprattutto sotto gli Estensi, grazie alla loro tolleranza religiosa e ad una attenta politica di accoglienza dei commercianti provenienti da tutta Europa.

Lo splendido Palazzo Schifanoia, uno dei monumenti più interessanti di Ferrara, fu costruito nel 1385 affinché Alberto V d'Este potesse godere di un giardino delle delizie, palazzo dei lussi e dei divertimenti dove, appunto, "schivar la noia".

Parlando delle più gustose ghiottonerie ferraresi, si possono trovare tantissimi prodotti che hanno conquistato il marchio IGP (Indicazione Geografica Protetta): dalla salama da sugo, protagonista assoluta della tavola natalizia, alla coppietta di pane, dai cappellacci di zucca al pampepato. Il pasticcio ferrarese (pasta frolla che contiene maccheroni, ragù, besciamella e funghi) è anch'esso assurto a piatto di rilevanza nazionale. La vicinanza delle valli di Comacchio rende l'anguilla un altro asso della gastronomia locale.

Il Palio di Ferrara, conosciuto anche come Palio della Pace è uno dei più antichi in Europa, a detta di alcuni il più antico (nasce nel 1259), e si differenzia dagli altri pali che prevedono l'abbattimento del saraceno, ovvero rappresentano un nemico da abbattere, per l'assenza totale dell'elemento guerresco. Belle scene del Palio sono immortalate pure nella famosa stanza dei mesi di Palazzo Schifanoia.

Pettegolezzi storici...
Perdonereste mai una scappatella? Gli estensi, no! Ugo d'Este e Parisina Malatesta (sua matrigna), furono sorpresi in adulterio, incarcerati presso il Castello Estense, fiero simbolo della città, e poi decapitati!

News ed eventi

Archivio news
Vuoi Vendere o Affittare il tuo immobile? Contattaci!
Segnalaci il tuo immobile
Informativa estesa sull'uso dei cookies